Alba su Buenos Aires

images-1Mi sono commossa, stamattina sull’aereo, poco prima dell’atterraggio, mentre l’alba infiammava di rosso e arancione la linea dell’orizzonte e Buenos Aires si stendeva sotto di me come una scacchiera luminosa. Pensavo alla mia coinquilina Ilenia, che l’anno scorso è passata di qua alla fine di un periodo di volontariato in Argentina. Alla mia amica Vivi, che sedici anni fa è partita da questa città per trasferirsi in Italia. A mia figlia Anna, che a dicembre si è spinta fino alla punta estrema della Patagonia. A Stefani, la fidanzata di mio figlio, che è nata e cresciuta a Montevideo, appena oltre la baia.

Pensavo ai fili misteriosi che legano fra loro le persone e alla forza straordinaria della vita che qualche volta ci sorprende con un’occasione insperata. E ho ringraziato Hermes, il dio dei viaggiatori, per avermi concesso un posto accanto al finestrino.

Se ti è piaciuto questo post, potrebbe piacerti anche il mio romanzo.
Annunci

2 pensieri su “Alba su Buenos Aires

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...