Alla Fiera con il 111

UnknownStamattina l’autista del bus 111 che mi portava alla Fiera del libro era di pessimo umore. Quando gli ho chiesto a che fermata dovevo scendere ha grugnito qualcosa di incomprensibile. Gli abitanti di Buenos Aires mi sembrano così: o molto cordiali o molto scorbutici. Ho ripetuto la domanda. E lui, in tono brusco: «Falta», che significa «mettiti tranquilla perché manca ancora parecchio». Alla fine è stata una ragazza a indicarmi la fermata.

La Fiera del libro si tiene a La Rural, uno spazio espositivo Belle époque, nell’esclusivo quartiere di Palermo, creato per le esposizioni annuali dell’agricoltura e dell’allevamento. Nel cortile c’è persino un galoppatoio per far correre i redattori.

Oggi la Fiera era aperta solo ai visitatori professionali. Sono andata a un incontro organizzato dall’associazione dei traduttori argentini. La scrittrice Claudia Piñeiro ha detto che un autore diventa pienamente consapevole delle parole che ha scelto solo quando viene tradotto. La sua traduttrice olandese, per esempio, non sapeva come rendere il termine quincho, che designa lo spazio esterno di una casa in cui gli argentini si ritrovano per cucinare l’asado, la carne alla griglia. Non sapeva come renderlo perché in Olanda quello spazio, e il tipo di convivialità che sottende, non esiste.

La stessa traduttrice era impazzita sulla frase «no lo va a cobrar ni el dia del arquero», che significa «non pagherà neppure nel giorno del portiere», cioè mai. Per me era chiaro, perché è l’equivalente dell’espressione piemontese «la smana ‘d tre giobbia», la settimana dei tre giovedì.

Sul bus 111, al ritorno, c’era un autista simpatico che mi ha chiesto «de donde sos?». Ci ho messo un po’ a capire che è la variante argentina della domanda «de donde eres?», ossia «di dove sei?».

Per oggi mi pare di aver imparato abbastanza. Ora mi siedo a tavola davanti a piatto di pasta cucinato da Claudia, la mia coinquilina colombiana.

Se ti è piaciuto questo post, potrebbe piacerti anche il mio romanzo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...