Miracolo a La Lucila

Lucila«Devo farti conoscere la mia più cara amica. Vi assomigliate un po’» ha detto Anna oggi pomeriggio mentre stavamo sedute nella sua cucina a La Lucila, un sobborgo residenziale a nord di Buenos Aires.
«Dove vive?» ho chiesto.
«Vicino a Chivasso».
«E come si chiama?»
«Marisa C.».
Mi è sembrato che il nome rimbalzasse nella mia mente come una palla contro il muro. “Non può essere la stessa Marisa C. che conosco io”, ho pensato. “Sarà un caso di omonimia”.
«Sua figlia…» ha aggiunto Anna.
L’ho interrotta: «Scusa, si chiama per caso Martina?».
«Sì…».
«E no!» ho esclamato. «No, dai, è incredibile!».
A Buenos Aires, sobborghi compresi, ci sono 15 milioni di abitanti. Com’è possibile che io incontri proprio qui la migliore amica di Marisa, la coinquilina dei miei vent’anni, che avevo perso di vista da oltre due decenni? Prima di partire avevo pensato a lei e l’avevo cercata su Facebook e sulle Pagine Bianche. Nel nuovo romanzo che sto scrivendo, il secondo della trilogia, c’è un personaggio ispirato a lei e volevo parlargliene, ma non sapevo come rintracciarla. E adesso la stiamo chiamando su Skype, e la voce che risponde è proprio la sua, e io comincio a credere che i miracoli accadano veramente. Nella fattispecie, a me.
«Marisa, indovina chi c’è qua, nella mia cucina».
Grida di meraviglia dall’altra parte del mondo. Marisa ha avuto altri tre figli e non fa più l’educatrice, come negli anni Ottanta, ma la maestra elementare. E’ amica di Anna da quando si è risposata. E io ho conosciuto Anna qui a Buenos Aires per puro caso, perché insegna alla scuola italiana Cristoforo Colombo, la prima istituzione che mi ha invitata a presentare il mio libro.
L’audio va e viene, Marisa non riesce a sentirci. La ricezione di Skype è pessima, ma non ce ne lamentiamo. Se fosse perfetta mi spaventerei. Per oggi sarebbe davvero troppo.

Se ti è piaciuto questo post, potrebbe piacerti anche il mio romanzo.
Annunci

Un pensiero su “Miracolo a La Lucila

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...