Restare o ripartire?

Ora che il mio viaggio è finito dovrei cercare di capire se voglio restare in Italia o ripartire. Non è una scelta facile. Da quando sono tornata mi ritrovo spesso a sognare a occhi aperti davanti al planisfero appeso in soggiorno. Viaggiare è un vizio ed è difficile smettere.

Potrei abbracciare il nomadismo, come alcuni viaggiatori che ho conosciuto in Sudamerica, oppure potrei stabilirmi in un altro paese. Un’amica mi ha invitata a Montevideo, in una casa coloniale a due passi dal mare, un’altra mi aspetta a Rio de Janeiro.

In ogni caso, si tratterebbe di cambiare vita: lasciare la casa, i parenti e gli amici per ricominciare altrove, trovando il modo per guadagnarsi da vivere. Un salto nel vuoto, anche se, paradossalmente, ci vuole più coraggio a restare.

Il mio lavoro, a cui ho dedicato quasi trent’anni di vita, è scomparso con la crisi dell’editoria. Ho aiutato centinaia di autori a pubblicare i loro libri, ma oggi gli editor non esistono quasi più, o meglio, nessuno è più disposto a pagarli. L’intera filiera del libro, dalla produzione alla distribuzione, è in gravi difficoltà.

L’Italia è un paese bloccato dove è sempre più difficile fare progetti. I miei due figli sono all’estero: l’uno vive e lavora da cinque anni a Barcellona, l’altra ha passato sei mesi in Messico e dopodomani parte per Parigi. Intorno a me è tutta una diaspora.

Man mano che i giorni passano si disperde l’energia accumulata nei quattro mesi di viaggio. Dovrò decidere presto che cosa voglio fare. Per ora continuo a tenere aperto questo blog, perché potrei tornare fra poco a viaggiare. E anche perché – lo ammetto – mi costa molto separarmi da voi, miei lettori. Restate con me e vediamo che cosa accade.

Annunci

4 pensieri su “Restare o ripartire?

  1. Ciao Laura,
    Partiiiii non fermarti qui, non chiudere questa pagina, mi hai fatto sognare! Ti ho seguita ansiosamente settimana dopo settimana non vedevo l’ora che tu scrivessi! Se te la senti continua…. continua… continua. Un abbraccio!

    Liked by 1 persona

  2. So bene cosa sia il vizio di viaggiare. …io programmo viaggi anche quando non ho nessuna speranza di partire! Ovviamente ti dico: parti! Ma sei tu che devi valutare se riesci a trovare qualche modo per mantenrti e se hai dei forti legami con il tuo territorio. ….facci sapere. Ciao

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...