Livingstonia

20190818171950.JPG

L’esploratore, medico e missionario scozzese David Livingstone ha lasciato più di un segno nella topografia del Malawi. Fu lui, nel 1859, a raggiungere la sponda del lago e ad aprire la strada ai coloni scozzesi. La città di Blantyre, nel sud del paese, porta il nome del suo villaggio natale in Scozia.
Continua a leggere

Ricominciare in Africa

20190806100939Mark e Silvia avevano deciso di cambiare vita prima dei quarant’anni. Lavoravano a Varese, l’uno in una società di risk advisory e l’altra in una pasticceria, e non si vedevano mai. I loro turni di riposo non coincidevano. Volevano andarsene dall’Italia e trasferirsi da qualche parte in Africa, non sapevano ancora dove. Per cinque anni hanno messo da parte i soldi: niente cinema, niente auto, solo risparmio.
Continua a leggere

Sul lago Malawi

20190731153027.JPG

Al mattino presto Senga Bay è tutta in fermento. I pescatori scaricano il pesce dalle barche, circondati dai compratori. Le donne lo versano in grandi secchi, se lo caricano sulla testa e lo portano nella zona dietro al porticciolo, dove viene bollito e poi steso a seccare su lunghi tavolacci di legno. È così che lo si trova in vendita nei mercati: secco e color bronzo. Il più apprezzato è il  chambo, una varietà di tilapia tipica del lago.
Continua a leggere

La scuola fra le piantagioni

20190722083652.JPGDopo un viaggio di venti ore da Karonga, è stato emozionante arrivare davanti alla scuola di Nswadzi a Mulanje, un edificio bianco fra il verde delle piantagioni di tè e il rosso della terra. L’ho riconosciuta subito: l’avevo vista tante volte in fotografia. Con i bambini della mia classe, a Torino, avevo avviato una corrispondenza con gli alunni di questa scuola. Ci eravamo scambiati messaggi in inglese e foto. Ora ero lì per conoscere quella realtà dal vivo.
Continua a leggere

Trekking sul Mount Mulanje

20190722130120.JPG

La sagoma rocciosa del Mount Mulanje con le sue cime arrotondate che toccano i tremila metri si erge fra il verde smeraldo delle piantagioni di tè nel sud-est del Malawi, quasi al confine con il Mozambico. Non c’è niente da fare qui, se non camminare. Dalle pendici della montagna si dirama una rete di sentieri che portano in alto, fra cascate e foreste, rifugi e praterie d’alta quota.
Continua a leggere

Passaggio in Malawi

20190720142840.JPG

Passare il confine via terra nei paesi del cosiddetto Terzo mondo è sempre un’esperienza destabilizzante. Non sai dove ti lascerà l’autobus, quanta strada dovrai fare a piedi con lo zaino in spalla, come farai a cambiare i soldi, se ci sarà un mezzo di trasporto dall’altra parte. Anche se ti hanno detto che è possibile ottenere il visto alla frontiera, temi che qualcosa vada storto e che ti rimandino indietro.
Continua a leggere